MAPPA DEL SITO ELENCO SITI TEMATICI PRIVACY POLICY
Comune di Bianzone
Bianzone 444 s.l.m. Ab. 1362

Logo suap sued









Barra

 AVVISO BORSE DI STUDIO ANNO 2016 

Si avvisa che sono aperti i termini per la presentazione delle domande per l'assegnazione di n. 6 borse di studio (5 riservate a studenti della scuola secondaria di 2^ grado e 1 riservata a studenti universitari). La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 30 novembre 2016. Gli uffici comunali restano a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito.

 Clicca qui per scaricare l'avviso

Clicca qui per scaricare il regolamento borse di studio 2016

Clicca qui per scaricare il modulo domanda

 

DOTE SPORT 2016

Regione Lombardia ha approvato il nuovo bando Dote Sport 2016: “Dote Sport 2016, ti aiutiamo a far crescere lo sportivo che è in lui”.

Il nuovo bando Dote Sport prevede la gestione diretta da parte di Regione Lombardia e si rivolge ai nuclei familiari:

- in cui almeno uno dei due genitori (o tutore) sia residente in Lombardia da almeno cinque anni;

- che alla presentazione della domanda siano in possesso di un indicatore ISEE non superiore a € 20.000.

La presentazione delle domande da parte delle famiglie sarà possibile dalle ore 12.00 del 15 settembre alle ore 16.00 del 31 ottobre 2016, esclusivamente on line – sul sito www.agevolazioni.regione.lombardia.it.

Tutte le informazioni relative al bando, nonché i riferimenti telefonici per richieste di chiarimento, sono reperibili sul sito www.sport.regione.lombardia.it al seguente link:

Dote Sport Lombardia

 

NOVITA' PER IL RITIRO DEI SACCHI NERI A PARTIRE DAL 03 MAGGIO 2016

SI AVVISA LA POPOLAZIONE CHE A PARTIRE DAL GIORNO 03 MAGGIO 2016 SARANNO RACCOLTI I SOLI SACCHI NERI CHE RIPORTANO LA SCRITTA "COMUNE DI BIANZONE".

Clicca qui per scaricare l'avviso

 

SI AVVISA LA CITTADINANZA CHE A PARTIRE DA GIOVEDI' 17.03.2016 SI POTRA' EFFETTUARE IL RITIRO DEI SACCHI PER LA RACCOLTA RIFIUTI

Clicca qui per scaricare l'avviso

 

OBBLIGHI DEI PROPRIETARI PER TAGLIO PIANTE E/O SIEPI ESISTENTI LUNGO IL BORDO DI STRADE COMUNALI, SITUATE SUL TERRITORIO COMUNALE

Clicca qui per scaricare l'ordinanza

 

SI AVVISA LA POPOLAZIONE CHE DAL 30-12-2015 E FINO A REVOCA E' VIETATA L'ACCENSIONE DI QUALSIASI TIPOLOGIA DI FUOCHI E L'ESERCIZIO DI QUALSIASI ATTIVITA' CHE POSSA DETERMINARE L'INNESCO DI INCENDI. 

Clicca qui per scaricare l'ordinanza

 

RACCOLTA RIFIUTI: DA GENNAIO 2016 NOVITA' RIGUARDANTI LE MODALITA' DI RACCOLTA E CALENDARIO

Clicca qui per conoscere le nuove modalità di raccolta rifiuti

Clicca qui per scaricare il calendario di raccolta rifiuti per il 2016

 

Comunicazione ai Fornitori del Codice Univoco ufficio per la Fatturazione Elettronica


Si comunica ai Fornitori, ai fini degli adempimenti decorrenti dal 31/03/2015, che i dati necessari alla Fatturazione Elettronica nei confronti del Comune di Bianzone sono i seguenti:

Denominazione Ente: Comune di Bianzone

Codice Univoco ufficio: UFLPXP

Cod. fisc. del servizio di F.E.: 00110960143

Partita Iva:  00110960143

Indirizzo PEC: protocollo.bianzone@cert.provincia.so.it

 

                                 ACQUEDOTTO E FOGNATURA 

 A PARTIRE DAL 01/07/2014 LA GESTIONE DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA

                                E' STATA AFFIDATA A SECAM SPA

              Clicca qui per regolamento, informazioni e modulistica

 

                          AVVISO DI ADESIONE ALLA PIATTAFORMA SINTEL


Un paese ancora oggi molto attivo nel settore agricolo; in particolare sui dossi morenici appaiono i vigneti sistematicamente ordinati e particolarmente curati dove vengono prodotti vini Valtellina DOC, e nel piano è diffusa la coltivazione dei meli, con particolare produzione di mele Stark e Delicious. Vi ha sede la tenuta vinicola La Gatta in un piccolo ed antico convento domenicano. Era il luogo di soggiorno invernale di molte famiglie nobili del bormiese e dall'arcipretura di Bormio dipese anche la bella parrocchiale barocca di San Siro (XII secolo). Di particolare importanza l'elegante palazzetto Besta che fu ai primi del '600 la residenza di un ramo dei Besta Azoues di Teglio e che dopo il 1757 fu acquisito dai nobili Lambertenghi. Presso la statale sorge uno dei monumenti sacri più significativi della Valle: il santuario della Madonna del Piano, di stile barocco, ristrutturato in periodo recente, e dal cui tetto emerge il preesistente campaniletto romanico.

Barra